Lavorare con i Social Network

Le piccole e medie aziende richiedono sempre di più profili adeguatamente formati in ambito web e social.

Anche se spesso si pensa che passare molto tempo sui social network sia un’attività futile e del tutto accessoria, in realtà molti giovani continuano a trovare lavoro grazie proprio a questi canali di comunicazione così innovativi. I social nework stanno sempre di più diventando un mezzo per pubblicizzare il proprio brand o i propri servizi soprattutto grazie al massiccio utilizzo dei telefoni cellulari. A chi non è capitato, durante una lunga attesa, di passare il dito sullo schermo dello smartphone e intercettare pubblicità di articoli in evidenza? Ecco, a sponsorizzare quei prodotti è proprio il Social Media Specialist, che, esperto del settore, è in grado di recepire i bisogni e le aspettative di una specifica fetta di pubblico attiva sui social network.

In media, sono circa 2.307 miliardi gli utenti attivi sui social e, con il tempo, le aziende hanno perfettamente compreso che in quella sede ci sono i loro potenziali clienti. Circa l’80% delle piccole e medie imprese è attiva su questi canali e il 94% di queste lo fa per aumentare il proprio fatturato.

Attraverso uno studio attendo e dettagliato del target di riferimento e un’analisi delle strategie e dei dati il social media specialist riesce a comprendere i bisogni del suo pubblico e a trasformarli in conversioni. Si tratta di una professione a metà tra il marketing e la comunicazione, in continua evoluzione e con un futuro florido. Infatti, attualmente all’interno delle fanpage aziendali si muovono circa 2,5 miliardi di commenti e reactions in un ambiente virtuale tutt’altro che statico. Spesso, soprattutto in settori come quello della ristorazione, i commenti dei clienti sui social network possono determinare l’andamento di un locale o la brand reputation di un’azienda. Per questo, il social media specialist deve essere una figura ben preparata, mediamente colta e non deve farsi trovare impreparata nel momento in cui c’è bisogno di far fronte a commenti negativi.

 

Link al Corso Social Media Marketing organizzato da Minerva Sapiens Srl

Dal momento che le professioni del web hanno sempre più valore e sono sempre più ricercate dalle aziende di ogni settore, è importante sapere che acquisire conoscenze tecnologiche al passo con i tempi può essere un ottimo modo per proporsi sul mercato. La “formazione”, quindi, viene prima di tutto. Tuttavia, poiché le università italiane ancora non sono del tutto preparate nella formazione indirizzata verso le nuove tecnologie, i giovani devono seguire corsi, aggiornarsi continuamente, seguire tutorial e partecipare a workshop ed eventi organizzati da associazioni.

Le aziende richiedono sempre di più la presenza di profili cosiddetti “ibridi”, cioè di figure che sappiano utilizzare gli strumenti del web, ma anche scrivere in un corretto italiano, che siano in grado di produrre slogan ma anche di modificare delle immagini. Occorre quindi che i giovani appena usciti dall’università non considerino la propria preparazione ormai completa, ma che continuino ad imparare e a formarsi nel giusto modo.

Se si ha una grande passione per i social network esistono diverse professioni che trovano un forte legame con l’utilizzo di Facebook, Twitter, Linkedin e gli altri. Il Copywriter, ad esempio, che oltre a scrivere per una pagina web si dedica anche al componimento dei post; il Graphic Designer, che progetta loghi e illustrazioni, ma ha anche a che fare con GIF animate e infografiche da proporre sui social; il Video editor, i cui lavori spesso vanno a finire proprio sulle pagine Facebook dei clienti che vogliono carpire l’attenzione dell’utente attraverso immagini in movimento; il Public Relation Specialist, che ha bisogno di monitorare le conversazioni e i giudizi che gli utenti pubblicano sui canali web per sviluppare una strategia vincente.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*